Scuola supervisionata da
Fondazione Montessori Italia

Slide

IL METODO

Il Metodo Montessori

Inventato da Maria Montessori (una delle prime donne ad esercitare in campo medico dopo L’Unità d’Italia) con principi che rispecchiano la realtà, il Metodo è nato con l’esperienza nei primi anni del Novecento, guadagnando consensi internazionali.

Nel 1929 nasce l’Associazione Nazionale Montessori Italia (AMI)

Il metodo non è mai stato scritto in un documento tecnico (quindi mai registrato) ma lo si ricostruisce indicando tre elementi (comuni a molti metodi) a cui la Montessori aggiunge la libertà di scegliere del bambino

    • Richiama l’atmosfera familiare
    • E’ a dimensione del bambino
    • La maestra ne è la custode
    • Favorisce la libertà di movimento
    • Ospita il materiale diviso per aree tematiche (vita pratica / sensoriale / culturale)
    • E’ definito “maestro”

    Il Materiale nell’ambiente

    • E’ a misura di bambino
    • Pro(voca) l’interesse del bambino
    • È a dimensione cognitiva del bambino
    • È progressivo, semplice, autocorrettivo (nella maggior parte dei casi), isola una qualità, una particolarità, una difficoltà, favorisce lo svolgimento
    • È un esercizio: “mi concentro, svolgo secondo istruzioni, svolgo un lavoro molto direzionato”
    • Presente “intenzionalmente” in un’unica copia: “imparo a rispettarlo, imparo ad aspettare; mi inserisco nei tempi giusti e aspetto il mio turno; non scelgo per imitazione ma per interesse”
  • E’ inserito in una classe multietà (3-6 anni): l’osservazione tra loro favorirà i tempi e il modo di apprendimento.
  • E’ definito il “lavoratore cosciente”: le sue mani, guidate dall’intelligenza, eseguono compiti di tipo umano ben definito.
  • Il suo gioco è realmente un “lavoro” (così si chiamano tutte le attività svolte in classe)
  • Inserito in un ambiente costruttivo, di qualità, fa della sua autonomia un pre-requisito per apprendere, nel rispetto delle regole di comportamento apprese dalla maestra.
 
  • Prepara l’ambiente: ha un’idea chiara delle aree da sviluppare e organizza gli angoli.
  • Mette in contatto l’ambiente maestro e il bambino. Come?
  • Attraverso la “presentazione”: un bambino alla volta, si mostra come si fa il “lavoro”. 
  • La “presentazione del lavoro” è breve, semplice, obiettiva. L’oggetto è in evidenza, le parole per descriverlo sono poche, l’attenzione è rivolta alla funzione dell’oggetto.
  • Il materiale serve per far apprendere al bambino qualcosa di specifico e di ben individuabile.
  • Quello del bambino è un apprendimento “strutturato”
  • Limita l’intervento diretto al necessario ed essenziale: se è necessario, “provoca” il bambino, presentandogli nuovamente l’attività. 
  • Infine, la maestra valuta se stessa, l’ambiente e il bambino, SEMPRE!

Strumenti e percorsi

Il Nido

Il nido montessoriano è luogo dei primi apprendimenti che diventano precondizioni positive per le successive esperienze di apprendimento e conoscenza del mondo; è luogo di relazione e formazione del sé personale. Il nido montessoriano permette ai bambini di partecipare a cinque tipi di esperienze:

  1. esplorative;
  2. di vita pratica;
  3. di linguaggio;
  4. di sviluppo fino motorio;
  5. di sviluppo sensoriale.
 
Attività esplorative

Le attività esplorative sono pensate soprattutto per il bambino piccolo che è un esploratore insaziabile del proprio spazio, va alla ricerca continua di oggetti da manipolare, compie i primi movimenti per raggiungere ciò che lo interessa e, quando riesce ad ottenerlo, desidera analizzarlo, tenerlo in mano e farlo interagire con il proprio corpo e con il resto dell’ambiente.

Gli obiettivi delle attività esplorative sono:

  • Sviluppare le prime prensioni della mano (piatta e a pugno)
  • Sviluppare le prime abilità motorie
  • Scoprire il funzionamento del mondo

Materiali utilizzati:

  • Mobile
  • Sonagli
  • Palline
  • Materiali naturali di qualsiasi tipo
  • Oggetti da trainare o spingere
  • Cestino dei tesori
  • Gioco euristico
 
 
Vita pratica

“Fare per davvero”, questa è la vita pratica: è il fare senza finzione, prendendo a modello l’azione dell’adulto, utilizzando strumenti adatti alle piccole mani del bambino.

Gli obiettivi delle attività di vita pratica sono:

  • Sviluppare movimenti fini ed esatti della mano
  • Eseguire movimenti con precisione, impegno e attenzione
  • Far emergere la personalità del bambino

Attività e materiali utilizzati:

  • Grandi travasi liquidi e solidi
  • Attività di cura della propria persona (lavarsi le mani, pettinarsi, vestirsi, svestirsi, mettersi le scarpe)
  • Attività di cura dell’ambiente (spazzare, pulire, lavare, asciugare, spolverare, arrotolare un tappeto e riporlo)
  • Attività legate alla cucina (tagliare, triturare con il pestello, grattugiare, impastare, macinare, spremere)
  • Apparecchiare la tavola
  • Educazione alle relazioni (salutare, scusarsi, parlare a voce bassa, aspettare, ringraziare)
  • Gioco simbolico
 
Linguaggio

Il bambino piccolo ha un’innata propensione all’assimilazione della lingua parlata. Le attività di linguaggio favoriscono il bambino, permettendo di assimilare sempre meglio il linguaggio, la sintassi e la grammatica della lingua con la quale viene a contatto.

Gli obiettivi del linguaggio sono:

  • Arricchire il vocabolario
  • Raggiungere la conoscenza dei nessi grammaticali

Attività e materiali utilizzati:

  • Raccontare storie e filastrocche
  • Cantare e parlare
  • Leggere libri
  • Nomenclatura
Sviluppo fino motorio

La mano è quella parte del corpo che permette al bambino di realizzare le proprie idee e dare forma alla materia intorno a sé. La motricità fine è la capacità di controllare il proprio corpo su specifici movimenti fatti con le mani e le dita. Questi movimenti, estremamente piccoli e precisi, richiedono un’alta capacità di concentrazione da parte del bambino.

Gli obiettivi dello sviluppo fino motorio sono:

  • Usare le prensioni più raffinate della mano per manipolare gli oggetti
  • Sviluppare l’abilità manuale
  • Sviluppare il coordinamento oculo-manuale
  • Sviluppare le prime valutazioni logiche
  • Sviluppare l’autonomia personale
  • Stimolare la maturazione caratteriale
  • Stimolare la capacità di concentrazione e perseveranza
  • Superare le difficoltà
  • Risolvere i problemi

Attività e materiali utilizzati:

  • Aprire-chiudere
  • Infilare-sfilare
  • Inserire-estrarre
  • Avvitare-svitare
  • Puzzle
  • Incastri piani
  • Matrioska
  • Attività grafico-pittoriche
Sviluppo sensoriale

Grazie ai 5 sensi è possibile percepire l’ambiente circostante e il loro sviluppo riveste un ruolo importante nel bambino. I materiali sensoriali favoriscono l’esercizio e lo sviluppo dei sensi, permettendo al bambino di esplorare e conoscere il mondo che lo circonda.

Gli obiettivi dello sviluppo sensoriale sono:

  • Affinare i sensi
  • Conoscere e distinguere le differenze dell’ambiente

Materiali utilizzati:

  • Palline di materiali diversi
  • Strumenti musicali
  • Incastri solidi
  • Spolette dei colori
  • Tavolette del liscio e del ruvido
  • Cilindri colorati
  • Boccette degli odori
  • Cilindri sonori
  • Torre rosa
  • Scala marrone
Infanzia
 

Il metodo Montessori è descritto come “metodo cosmico” in quanto non si ferma all’ acquisizione della conoscenza e alla crescita del bambino, ma si occupa dello sviluppo della persona. Questo permette al bambino di avere una chiara conoscenza del mondo e di sé stesso. Questo percorso avviene attraverso l’utilizzo di materiali scientifici.

Questi materiali sono:

  • Semplici
  • Interessanti
  • Autocorrettivi
Vita pratica

Pratico significa basilare, utile, rilevante. Vita sta per il modo di vivere. Le attività di vita pratica sono proprio questo: il bambino che impara a svolgere attività utili in modo mirato. Lo sviluppo avviene con la ripetizione.

Gli obiettivi delle attività di vita pratica sono:

  • Invogliare il bambino a svolgere e ripetere attività non per il risultato finale, ma per il processo
  • Il bambino sviluppa un atteggiamento positivo
  • Sviluppo dell’indipendenza
  • Sviluppo della concentrazione
  • Sviluppo della coordinazione
  • Sviluppo della propria autostima
  • Sviluppo fisico
  • Sviluppare l’ordine
  • Sviluppare un senso critico verso il proprio lavoro
  • Imparare a fare scelte intelligenti, prendere decisioni e perseverare

Materiali utilizzati:

  • Travasi liquidi e solidi
  • Infilare le perline
  • Annaffiare le piante
  • Spazzare
  • Telai delle allacciature
  • Trasferire con la pinzetta
  • Cestino delle mollette
 
Sensoriale
 

Tutto ciò che facciamo comporta l’utilizzo dei nostri sensi. I bambini scoprono il mondo che li circonda proprio attraverso i sensi. La conoscenza e l’apprendimento sono lenti processi che avvengono attraverso l’esperienza diretta, infatti la qualità della conoscenza è direttamente proporzionata alla qualità e alla quantità dell’esperienza e della formazione che il bambino riceve.

Gli obiettivi dell’educazione sensoriale sono:

  • Sostenere lo sviluppo del bambino
  • Invogliare il bambino ad utilizzare le mani e i sensi
  • Educare i sensi attraverso stimoli contrastanti
  • Imparare a confrontare, contrastare e discriminare
  • Costruire concetti astratti

Materiali utilizzati:

  • Tavolette liscio ruvido
  • Torre rosa
  • Boccette degli odori
  • Incastri solidi
  • Cilindri dei rumori
Linguaggio

L’ area del linguaggio si occupa dello sviluppo dell’abilità di comprendere ed utilizzare il linguaggio per comunicare. Avere buone competenze della lingua parlata, facilita lo sviluppo della capacità di lettura e scrittura.

Gli obiettivi del linguaggio sono:

  •  Comunicare idee
  •  Comprendere la propria società e cultura
  •  Mantenere relazioni sociali
  •  Classificare oggetti
  •  Favorire il ragionamento

Materiali utilizzati:

  • Nomenclatura
  • Incastri metallici
  • Lettere smerigliate
  • Alfabetario mobile
Matematica

Il materiale di matematica introduce l’apprendimento concreto prima dell’apprendimento  astratto. Gli strumenti permettono l’autocorrezione e isolano un solo concetto.

Gli obiettivi della matematica sono:

  •  Apprendere concetti topologici
  •  Sviluppare la consapevolezza delle dimensioni, volume, capacità area, lunghezza, etc
  •  Imparare quantità e numeri
  •  Operazioni matematiche

Materiali utilizzati:

  • Aste numeriche
  • Numeri smerigliati
  • Casellario dei fuselli
  • Numeri e gettoni
  • Perle colorate
  • Tavole del Seguin
Cosmica

Insegnando materie come storia, geografia, botanica e scienze, presentiamo il mondo al bambino nel modo più concreto e sensoriale possibile.

Gli obiettivi della cosmica sono:

  •  Conoscere il mondo che ci circonda
  •  Apprendere vocaboli scientifici delle cose presenti in natura
  •  Imparare ad orientarsi nel tempo
  •  Apprendere i nomi dei contrasti geografici

Materiali utilizzati:

  • Cassettiera di zoologia
  • Cicli vitali
  • Cassettiera di botanica
  • Globo smerigliato
  • Contrasti geografici
  • Rito del compleanno

Archivio dei nostri

Percorsi Educativi

Luglio è… Azzurro!

Le sfumature dell’azzurro fanno da sfondo alla nostra bellissima estate 2022, dove all’interno di questa …

Leggi tutto →

Giugno è… Giallo!

Per il mese di Giugno il colore predominante sarà il giallo! Su una base scanalata …

Leggi tutto →

Il cammino del metodo Montessori, Palermo 2022

Il cammino nel metodo Montessori al centro del nostro intervento nel convegno di oggi a …

Leggi tutto →

Uscita in città: Odissea nello spiazzo

USCITA IN CITTÀ: destinazione ristorante Moon dove artisti di teatro di strada interpretano “Odissea nello …

Leggi tutto →

Esperienza outdoors, il castello Maniace

ESPERIENZA OUTDOOR “Il castello Maniace”  Architettura, storia e natura avvolgono i nostri bambini nell’avventura al …

Leggi tutto →

15 Maggio 2022 giornata internazionale della famiglia

La casa dei bambini e la famiglia ❤️❤️ Il 15 maggio si celebra la giornata …

Leggi tutto →

Mattinata in teatro

Mattinata a teatro  Un’esperienza dinamica per i nostri bambini quella compiuta a teatro, per una …

Leggi tutto →

Maggio è… rosa!

Il mese di Maggio viene accolto con una delle colorazioni primaverili per eccellenza: il rosa. …

Leggi tutto →

Decoriamo la nostra Pasqua 2022

    Anche quest’anno è arrivata la Pasqua portando con gioia una carrellata di nuove …

Leggi tutto →